Revoca dei brevetti ai vaccini. Un sostegno che arriva anche dagli USA

Una revoca globale per i brevetti dei vaccini contro il Covid 19 è quello che potrebbe permettere a chiunque di produrli.

Significherebbe avere a disposizioni una quantità illimitata di dosi per cercare di frenare in breve tempo la pandemia e scongiurare quelle mutazioni del virus che portano alla nascita di nuove varianti.

Significherebbe non dover aspettare i tempi di produzione delle case farmaceutiche che, ad oggi, sono le uniche proprietarie dei brevetti.

Significherebbe in sostanza liberarci da un’infezione tutt’altro che innocua, visto che ha fatto oltre 3 milioni di vittime in tutto il Mondo e ha messo in pausa la vita di miliardi di persone.

Il Presidente degli USA, Joe Biden lo ha compreso e ha annunciato il suo appoggio alla revoca globale dei brevetti. Una strada che spero intendano intraprendere anche tutti i leader del Pianeta.

Abbiamo già pagato un prezzo troppo alto in vite umane a causa della diffusione di questo contagio, il diritto alla salute non può avere un prezzo, è giusto che i successi della scienza siano condivisi e resi fruibili a chiunque.

Articoli scritti da Lucia Ciampi