Riflessioni su una prevedibile sconfitta

Mi pare sia doveroso proporvi alcune riflessioni in merito alla sconfitta registrata alle regionali dell’Umbria dall’alleanza PD-5stelle soprattutto in virtù del fatto che il duo Salvini&Meloni ha già assunto questa vittoria come test di valore nazionale, cercando al solito di proporre una lettura della realtà quanto meno distorta.

Da tempo l’Umbria non è la “Stalingrado dell’Italia centrale” secondo la caricatura che ne fanno i “sovranisti nostrani”, è una Regione in cui la destra governa già molti comuni (sarebbe interessante chiedersi come, piuttosto che quanti) e che è stata segnata da scandali come quello della sanità e dal susseguente logoramento dell’amministrazione regionale.

Pertanto la sconfitta in Umbria dell’alleanza Pd-5stelle era prevedibile e ha origini lontane e molto locali. Per cui è ovvio che non sia un test a livello nazionale e non abbia la benché minima ripercussione sul Governo, né tantomeno ne avrà sulle prossime elezioni regionali in Toscana, Emilia Romagna, Marche, ecc.

Per quanto riguarda l’alleanza elettorale tra Pd e 5Stelle occorrerà a mio avviso decidere di volta in volta, in base alle caratteristiche del territorio e ai programmi da attuare per governare al meglio le regioni. A livello nazionale la condivisione di intenti tra questi due partiti deve essere frutto di un lavoro serio e rigoroso. Naturalmente le elezioni umbre non sono un banco di prova per un’esperienza di questo tipo.

 Mio avviso il grosso errore fatto in Umbria, aldilà dei discorsi superficiali e populistici delle destre, è stato quello di essere arrivati in ritardo alla definizione di una coalizione e di un candidato da proporre, mentre Salvini con le grandi risorse economiche della Lega continuava a girare imperterrito ogni borgo della regione.

Non sono mai stata molto interessata alle bandierine, sono molto più attenta invece a giudicare l’operato di chi governa negli interessi dei cittadini e del nostro paese. Per cui buon lavoro alla Governatrice, Donatella Tesei. Il PD sarà certamente molto vigile sulle politiche che saranno adottate per il bene dell’Umbria e dei suoi abitanti.

Articoli scritti da max.frosini