Sicurezza fai da te. Il Governo depone le armi e approva la legittima difesa!

Un messaggio inquietante quello che sta dietro il provvedimento approvato dal Senato sulla legittima difesa. Il Governo sembra abbia deciso di abdicare definitivamente ad uno dei suoi compiti principali, quello di garantire la sicurezza dei cittadini.  Impossibile non comprendere che il pensiero che sta dietro questa legge “bandiera” di Salvini è “Non vi sentite sicuri in casa vostra? Compratevi un’arma!”. Una sciocchezza inaudita reiterata anche con la distribuzione di spray al peperoncino a chiunque. Insomma appare chiaro che a deporre le armi in segno di resa sia il Governo, lo Stato, la Democrazia che affida il compito di difendersi ai soli cittadini e, oltretutto, incentiverà sicuramente l’acquisto di armi che saranno tenute comodamente in casa. Considerando i reati domestici ed i femminicidi, non mi stupirebbe inoltre un aumento di questi reati tra qualche tempo.

Penso ad una realtà piccola e relativamente tranquilla come quella di un paese come Calcinaia. Era davvero necessaria questa misura? Penserei piuttosto a sbloccare quei finanziamenti che inspiegabilmente l’esecutivo non ha ancora elargito ai comuni che ne hanno diritto.

Eppure la legge è stata approvata con i voti di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia e con il consenso- assenza dei 5 stelle che non hanno preso parte alla votazione. Una forma di dissenso francamente incomprensibile. Come si fa a far diventare legge un provvedimento che si dice di non sostenere quando si hanno i numeri per bloccarlo? Chiedetelo a Di Maio e soci. Io non lo capisco. Fatto sta che grazie a questa legge ci saranno molte più armi in giro per l’Italia e quindi sicuramente più morti. Non solo, ma secondo molti giuristi, saranno comunque i giudici a valutare con discrezionalità se l’arma è stata utilizzata per legittima difesa oppure no. Per cui l’unica grande rivoluzione di questo provvedimento, a mio avviso, è quello di diffondere due concetti fondamentali tra le persone, quello di “non vi preoccupate, d’ora in poi se sparate a chi scavalca il vostro cancello resterete impuniti”, cosa assolutamente falsa, e “non aspettate che a difendervi sia lo Stato, fatelo da soli”. Messaggi inquietanti da chi è stato chiamato a governare il nostro paese.

Articoli scritti da max.frosini