Trasferire la caserma, recuperare la Cittadella, il Comune di Pisa deve darsi una mossa!

Le mura della città di Pisa sono un’attrazione turistica di primaria importanza e una porzione significativa delle mura si trova proprio presso la Cittadella che negli ultimi anni è stata oggetto di interventi di recupero del patrimonio architettonico, turistico e culturale per circa 23 milioni di euro. Tra i monumenti restaurati e valorizzati vale la pena sottolineare gli Arsenali repubblicani, il fortilizio con la Torre Guelfa e recentemente gli Arsenali medicei che ospitano il nuovo museo delle navi romane.

Diventa fondamentale adesso per rendere davvero efficace il recupero della Cittadella e completare il progetto originario complessivo di valorizzazione dell’intera zona, trasferire la caserma “Bechi Luserna” e trasformarne gli spazi in area da dedicare ai bus turistici. In questo modo verrebbe realizzata una nuova “porta d’ingresso” della città maggiormente funzionale dal punto di vista logistico.

Soluzione che potrebbe contribuire a risolvere alcuni gravi problemi urbanistici come il traffico e la carenza di parcheggi, la scarsità di verde pubblico e servizi. Per questo ho presentato un’interrogazione al Ministro della Difesa e al Ministro dei beni e delle attività culturali del turismo, affinché di concerto con il Comune di Pisa si provveda al trasferimento della “Bechi Luserna” in altra sede in modo da trasformare l’attuale caserma ad usi civili.

In questo modo si potrà dare attuazione al progetto comunale, presentato negli anni scorsi, finalizzato alla razionalizzazione del flusso turistico veicolare in arrivo, con decongestionamento della zona più prossima alla Piazza del Duomo, e ad incrementare l’offerta ricettiva turistica e di servizi della Città di Pisa.

Articoli scritti da max.frosini