Tutele e compensazioni per le risorse geotermiche grazie ad un emendamento presentato dal PD nel Decreto Aiuti

Il 30 Giugno con un emendamento presentato dal deputato del PD, Luca Sani, che ho sottoscritto insieme ai colleghi e alle colleghe del Partito Democratico Martina Nardi, Susanna Cenni, Chiara Braga e Stefano Ceccanti, abbiamo fatto in modo che la golden power venga applicata anche alle concessione geotermiche.

Grazie a questa disposizione approvata alla Camera nel contesto del Decreto Legge Aiuti, abbiamo evitato in pratica che lo sfruttamento di queste risorse energetiche sia acquisito da fondi stranieri. Un provvedimento che non solo tutela gli investimenti che sono stati fatti, ma che prevede anche ulteriori strumenti di compensazione per i territori in cui le risorse geotermiche rappresentano una fonte di lavoro essenziale.

Con l’approvazione della norma saranno infatti garantiti, oltre all’energia per il tessuto imprenditoriali locale, anche finanziamenti mirati (precisamente 0,05 centesimi di euro per ogni kWh di energia elettrica prodotta dal campo geotermico) che i comuni potranno utilizzare per realizzare opere, infrastrutture ed interventi per le comunità locali.

Un risultato straordinario che promuove l’utilizzo delle fonti rinnovabili e produce ricchezza per la comunità e le attività produttive locali.