Un aiuto concreto agli orfani dei femminicidi

La violenza contro le donne si combatte a partire dalla scuola, che deve fornire gli strumenti culturali per promuovere l’uguaglianza di genere, il rispetto delle differenze e il rifiuto della violenza. Con un fondo di 12 milioni lo Stato si prenderà cura degli orfani dei femminicidi.

Darà loro assistenza medica e psicologica, li sosterrà con borse di studio, benefici e incentivi per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Quando i fatti riempiono il vuoto lasciato da mille parole è sempre un’ottima cosa.

Articoli scritti da max.frosini