Un anno di Governo della Lega e Pisa è bersagliata dai furti! Più che alla criminalità la Giunta ha dichiarato guerra alla comodità!

Sono fermamente convinta che due città a trazione leghista come Pisa e Cascina siano mal governate. Ho già avuto modo di parlare diffusamente di Cascina, amministrata con il radiocomando e in maniera pessima da Susanna Ceccardi che, non a caso, si è dimostrata molto più interessata alla carriera personale e alle comparsate in Tv piuttosto che agli evidenti problemi dei cittadini cascinesi, salutati con largo anticipo rispetto alla scadenza del suo mandato.

Ma a Pisa cosa è accaduto da un anno a questa parte, cioè da quando il balbettante Sindaco Conti insieme all’ombra del deputato leghista Ziello, amministra la città?

L’elenco dei tagli e delle cose non fatte in 365 giorni è enorme, ma la cosa peggiore dal mio punto di vista è la palese e totale mancanza di pianificazione e progetti utili alla città. Ci si limita a vietare e a cercare, male, di sbrigare l’ordinario. Riuscire a condensare in un post quelli che, a mio avviso, sono i fallimenti e le occasioni perse dalla città di Pisa a causa di questa giunta è impossibile. Cercherò di farlo argomento per argomento. Partiamo ad esempio da un tema che sta molto a cuore alla Lega come la sicurezza.

La falsa apertura della sede dei Vigili Urbani in viale Gramsci è qualcosa di emblematico. La sede è stata chiusa appena dopo l’inaugurazione per la mancanza delle più basilari norme di adeguamento degli ambienti di lavoro anche in termini di “sicurezza”. Quasi un paradosso.

Le tanto pubblicizzate assunzioni di agenti della polizia locale in realtà erano in buona parte già state impostate e finanziate prima dell’arrivo di Conti.

Grazie al Ministro Salvini NON è stato affatto aumentato l’organico della Polizia.

Sono state installate però telecamere in via San Martino, proprio quelle già finanziate e messe a gara negli anni scorsi. In compenso il progetto “Cavalieri senza vetro” (che prevedeva un presidio in Piazza dei cavalieri per sostituire alle bottiglie di vetro la plastica e per fare informare i ragazzi) è stato cancellato, purtroppo non i problemi che si verificavano la sera in Piazza dei Cavalieri. Quelli sono stati brillantemente “trasferiti” in Piazza Martiri della Libertà.

La Giunta ha preso altri provvedimenti (discutibili) che non sono serviti affatto a migliorare la sicurezza tanto che Pisa in questo anno è stata martoriata dai furti (uno dei luoghi in Italia dove ne sono stati commessi di più, le cronache dei giornali sono piene ogni giorno di questi fatti).

Tra le misure molto severe (e totalmente inefficaci) adottate per scoraggiare malintenzionati a frequentare la città, vale la pena ricordare l’idea di togliere le panchine nella piazza della Stazione o impedire a chiunque, di mettersi a sedere per mangiare un panino. Conti e soci non hanno debellato la criminalità, ma hanno sconfitto la comodità!

Articoli scritti da max.frosini