Un certificato verde per fermare al rosso il virus!

Entra in vigore il Green Pass. Per cui alcune attività saranno consentite solo a chi si è vaccinato contro il Covid, ha contratto il virus negli ultimi sei mesi, oppure si è sottoposto ad un tampone con esito negativo nelle ultime 48 ore.
E’ un attentato alla libertà personale? No. E’ una scelta consapevole. Una scelta di senso civico che va fatta per il bene della nostra comunità. L’unico modo per impedire al virus di continuare a contagiare persone, esponendo a pericolosi rischi quelle più fragili, è quello di bloccarne la circolazione. Il vaccino è il più potente strumento che abbiamo per interrompere questa infezione che da oltre un anno condiziona in maniera sostanziale la nostra vita.
E’ la sicurezza sanitaria quella da cui passa la libertà di tutti.
L’atteggiamento di quei partiti, come Lega e Fratelli d’Italia, che cercano sulla pelle degli italiani di accaparrarsi qualche voto no-vax è disdicevole per non dire di peggio.
Vacciniamoci. Facciamolo per noi stessi, per i nostri cari, per gli altri. Facciamolo perché siamo parte di una comunità e per salvaguardare la salute di ogni cittadino occorre che ognuno di noi sia vaccinato.

Articoli scritti da Lucia Ciampi