Un Piano per la Valdera!

Il prossimo Lunedì 25 Febbraio nella sede dell’Unione Valdera, partirà un nuovo importantissimo percorso partecipato che riguarderà tutti i cittadini della Valdera. L’Unione in questi anni ha innegabilmente dato un’enorme mano ai Comuni che ne fanno parte, sia in termini di servizi, sia in termini di finanziamenti. La forza di questo ente che unisce comuni diversi ma omogenei, è però anche quella di far valere il suo peso sulla scena regionale e poter essere il partner ideale per sperimentare nuovi piani strategici.

In questo caso l’Unione Valdera comincia un cammino che in pochi mesi la porterà ad adottare un piano strutturale d’area intercomunale.

L’elaborazione di questo strumento di governo del territorio rappresenta un passaggio fondamentale per la vita di tutti i cittadini della Valdera. Con lo studio, la condivisione e l’adozione del piano si tratteggerà il futuro di un’area vasta per molti anni a venire.

Per questo è fondamentale la partecipazione di tutti i cittadini.

Il progetto sarà guidato da un gruppo di lavoro di 40 dipendenti comunali, il cui coordinatore è l’Arch. Massimo Parrini, mentre la Resp. del Procedimento sarà l’Arch. Anna Guerriero del Comune di Calcinaia. Ad affiancarli anche esperti dell’IRPET e delle facoltà universitarie di Pisa e Firenze, oltre che la Cooperativa SocioLab che curerà gli aspetti comunicativi e di partecipazione

Lunedì 25 Febbraio alle ore 14.30 all’Unione Valdera è fissato il primo incontro di questo percorso che sarà riservato a stakeholders come professionisti del settore, le associazioni professionali e sindacali, Confesercenti, Confcommercio.

L’1 Marzo è invece previsto un incontro alle ore 21.00 nella Biblioteca Comunale di Calcinaia aperto a tutte le associazioni e ai cittadini.

In questa fase del procedimento si lavorerà principalmente su tre macrotemi: la mobilità (sia quella lenta come le piste ciclopedonali che quella veloce caratterizzata da infrastrutture come grandi strade di comunicazione), gli insediamenti produttivi e quelli residenziali in area urbana e rurale.

Temi estremamente concreti, quindi, che saranno affrontati in un percorso lungo alcuni mesi che il 23 Marzo si concluderà con un Seminario organizzato sempre presso l’Unione, in cui in un’intera giornata, assieme agli amministratori, agli stakeholder e ai cittadini, sarà fatta una sintesi della varie istanze pervenute dai territori per arrivare a linee programmatiche comuni, che dovranno essere recepite nel piano strutturale intercomunale. Insomma è possibile essere protagonisti delle trasformazioni del nostro territorio. Per questo è fondamentale la presenza di tutti i cittadini.

Articoli scritti da max.frosini