Un video irrispettoso

Stamani il video diffuso da Beppe Grillo, in cui, sbraitando, difende suo figlio e i suoi amici accusati di violenza sessuale di gruppo, mi ha provocato sgomento. Un uomo alterato, che ignora completamente le ragioni della ragazza, presunta vittima, trasformata in soggetto consenziente.
Un video irrispettoso della dignità della donna, che infanga la vittima, non può essere giustificato come lo sfogo di un padre, perché ferisce chi denuncia e calpesta tante battaglie delle donne.

Articoli scritti da Lucia Ciampi