Volterra potrebbe essere la Capitale della Cultura Italiana 2021, peccato che non ci sia ancora il Bando del Governo!

Parlare di paralisi totale del sistema-Italia non è affatto inappropriato per un Governo che è sempre in ritardo su tutto: dai temi di carattere economico, a quelli di tipo istituzionale fino a quelli di carattere culturale.
Già perché ad oggi, Luglio 2019, l’esecutivo non ha ancora emanato il bando per la Capitale Italina della Cultura 2021.

Un’iniziativa ormai consolidata nata negli anni scorsi e finalizzata ad incoraggiare e valorizzare la autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale del nostro territorio.

Volterra potrebbe essere un’ottima candidata e sarebbe sicuramente in grado di investire al meglio le risorse economiche che vengono assegnate alla città vincitrice portando sul territorio una serie di eventi di grande spessore culturale con conseguenti ricadute benefiche per tutta la Provincia.

Purtroppo a oggi sul fronte dell’esecutivo tutto tace. Sappiamo solo che il Governo ha già ridotto clamorosamente le risorse destinate al settore cultura, come il bonus cultura “18 app” e gli incentivi “tax credit” per le librerie.

Per questo motivo, insieme alla collega Susanna Cenni, abbiamo presentato un’interrogazione al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali per conoscere i motivi per cui non è stato ancora emanato il bando per la Capitale Italiana della Cultura 2021, per sapere quando verrà emanato e se le risorse stanziate dalla Legge 205 del 2017 per tale finalità non siano state destinate ad altri scopi.

Articoli scritti da max.frosini